venerdì 13 luglio 2012

Lo chiamarono Affidabile

Non c'è che dire, Romina mi ha pubblicamente additato con l'accusa di essere affidabile.
A me non resta che ringraziarla per le belle parole e ammettere che ahimè, non è poi così vero. Imparare a essere più affidabile può essere uno dei buoni propositi per l'anno nuovo, o per il dopo-vacanze, dato che dicembre è ancora lontano.

Sinceramente non ho voglia di citare altri blog. Una lista di quelli che seguo e consiglio si trova nel blogroll. Non è sempre aggiornata, ma è una buona approssimazione.

Anzi, no.
Mi permetto di suggerire il blog Word in Progress, di Valentina, Chiara ed Emanuele, che parla di scrittura, non solo narrativa ma anche... Oh, beh, fateci un salto!

Cos'altro bolle in pentola?

  • Un post che dia un senso alla mia recente spatafiata su Senofonte.
  • Un post musicale.
E qualche sorpresa, naturalmente, dato che non mi piace vincolare troppo la mia ispirazione. Sappiate solo che una piccola scintilla si è accesa, e come dice il poeta:

"Gran foco nasce da poca favilla",

11 commenti:

  1. Ebbene sì, lo ammetto: Io ho definito il blog di Salomon Xeno affidabile. Mi prendo le mie responsabilità, ma non cambio opinione!

    Solo perché non fai programmi non vuol dire che non sei affidabile!

    Grazie per avermi menzionata! Aggiungo nel mio post il link al tuo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono affidabilissimo nello scrivere in bianco su sfondo bianco, ora sembra che lo faccia ogni volta che riallineo un'immagine.
      Penso che impazzirò per questo!

      Elimina
    2. L'avevo notato anche questa volta, però ho pensato di non ribadire il problema... Non impazzire, altrimenti addio affidabilità!

      Elimina
  2. Beh dai, però lo sei davvero affidabile! :)

    RispondiElimina
  3. Concordo con chi ti definisce affidabile :)

    RispondiElimina
  4. Mi aggiungo alla concordanza *O*/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...