lunedì 31 dicembre 2012

Trailer per il 2013

Niente buoni propositi, per quest'anno. Non sul blog. Ci si augura la pace nel mondo, qualche passo si è fatto, lo sbarco degli alieni, anche sotto forma di onda elettromagnetica, e tante altre belle cose. Perché di brutte ne sono successe. La morte di alcuni grandi scrittori, la recentissima dipartita di una grande scienziata, che a 103 anni era impegnata nel rendere migliore il nostro paese.

La salutiamo così.

Non ho mai ceduto alla tentazione di adottare muse per il blog (o per la vita di tutti i giorni, beninteso). Rita Levi-Montalcini era probabilmente la musa per la scienza, almeno in ambito biologico e biotecnologico. A 103 anni era ancora sulla cresta dell'onda, prestando il proprio prestigio a giovani ricercatori. Qualche tempo fa venne a tenere una lectio magistralis nel mio ateneo. Una grande testimonianza di umanità - uno sguardo all'età e un altro al nome può suggerire cosa subì prima di attraversare l'Atlantico. Una ridicola contestazione, perché, si sa, i senatori a vita danno fastidio a molti.
Insomma, ciao Rita.

Parlando di noi, dove farà scalo l'Argo nel 2013?
Ancora non lo so. Ripartirà la programmazione, ma non prometto di seguirla pedissequamente. La vita è troppo bella e varia per lasciarsi ingabbiare. Proporrò gli stessi post, ma ridurrò i meme - ultimamente ho un po' ecceduto - e probabilmente non tradurrò nulla. È stato un bell'esperimento e ho imparato molto, ma se proseguirò lo farò come esercizio personale. Proporrò invece altri racconti: i due di Kassir, come da me promesso, e poi vedremo. I racconti pubblicati quest'anno sono stati sperimentali (ok, questo era del 2011, passatemela) o estemporanei. Vediamo se con Kassir riuscirò a proporre qualcosa di più personale.

Il 2013 è l'anno in cui ho deciso di iniziare a scrivere la mia storia fantasy. Questo non significa che nel 2013 scriverò un libro o che lo pubblicherò qui sul blog, o cos'altro. Significa che inizierò a scrivere, con la speranza di portare a termine questo progetto, iniziato quando iniziavo ad avvicinarmi al fantasy. Non so quanto ci vorràn non so neanche se ne sono in grado! Ci si prova, non è una gara. E sarà una cosa lenta.


Tornando ad argomenti più attinenti al blog, è mia intenzione far partire nella prima metà di Gennaio un'iniziativa letteraria che spero coinvolga -  che dico, entusiasmi! - un po' di lettori del blog, e non solo. Scopriremo insieme se è possibile abbattere alcune barriere. Sono il primo a essere emozionato, per cui devo stare attento a non farmi sfuggire nulla fino al momento giusto. Manca poco.

Altre cose in cantiere?
Smaltire il quintale di libri che ho accumulato, in parte anche nel mio eReader. Sono veramente tanti. Se mi impegnassi, forse riuscirei a leggerli in un anno. Ma l'anno è lungo e sicuramente avrò altri suggerimenti interessantissimi sott'occhio, grazie anche alle recensioni che altri blogger pubblicano a ogni piè sospinto. Ci sono più libri interessanti nelle librerie di quanti ne riuscirò mai a leggere, garantito.
Quest'anno mi ero proposto di leggere più autrici rispetto al precedente. Non che ci volesse poi molto. Vedremo quale sarà il risultato del 2012. Nel frattempo, segnalo questa iniziativa di Valentina di blog Peek-a-book: si chiama 2013 Women challenge e consiste nel proposito di leggere almeno un certo numero di autrici. A me non piacciono sfide di questo tipo - che non sono tipo da sfide si era capito? - ma parteciperò da fuori concorso. Mi rendo conto che tra gli scaffali c'è una disparità che è giustificabile solo fino a un certo punto, per cui cerco di rimediare.
La prossima recensione (dopo quella programmata) sarà di un'autrice. L'ho già fatto e non me ne sono pentito!

Concludo tornando al titolo del post. I trailer. Voi lo sapete che esistono compositori che scrivono musica da trailer? Quel tipo di brano che inizia calmo, cresce ed esplode con il tema centrale e l'accompagnamento di timpani e percussioni?


Brani così, da due o tre minuti, alcuni dei quali forse li avete ascoltati in qualche lancio promozionale di film o videogiochi. Alla lunga sono un po' ripetitivi, ma alcuni pezzi sono veramente potenti. Questo duo, i Two steps from Hell, hanno anche pubblicato degli album, che è possibile ascoltare anche su youtube.

Con questo vi saluto.
A chi festeggia, felice anno nuovo!

10 commenti:

  1. Rita Montalcini ha segnato la storia del mondo. Speriamo che ci sia qualcuno a raccogliere la sua eredità.

    Sono proprio felice di vederti pronto a cominciare il tuo fantasy e mi incuriosisce molto l'iniziativa letteraria di cui (non) hai parlato.

    Resto sintonizzata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul primo punto, non devi avere timore. RLM era una donna di mondo, previdente, e ha messo in piedi un istituto di biotecnologie e collaborazioni con facoltà di mezza Italia (e non solo). Ha speso il suo prestigio per "allevare" nuove generazioni di scienziati, anche per questo è personaggio meritevolissimo.

      Elimina
    2. Ciò sottende che devo aver timore sul secondo punto?

      Elimina
    3. No, non devi provare timore. Lungi da me il voler intimorire la gente!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Giurare? È piuttosto un gentlemen agreement.

      Elimina
  3. Mi piace questo programma del 2013, sìsì :)

    Buon anno nuovo anche qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti piaccia, Camilla. Questo sarà un anno di piccole grandi gesta! (Ri-buon anno!)

      Elimina
  4. Auguri per i progetti e aspettiamo l'iniziativa letteraria :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriva, arriva, stiamo lavorando agli ultimi dettagli!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...