sabato 15 dicembre 2012

Incontro fra due viandanti. Un racconto.

In questi giorni ho avuto poco tempo da dedicare ai nuovi post.
Per passare il tempo, così, un piccolo assaggio.


Alla ricerca della ricchezza

Quando la carovana raggiunse l'oasi, qualcuno li aspettava.
Un uomo, azzimato e ansante, si avvicinò e disse: «Salute a te, straniero. Vengo da una terra lontana, e ho intrapreso questo lungo viaggio per arricchirmi. Sono un mercante. Poiché non vedo altro che deserto in ogni direzione, puoi indicarmi un mercato dove vendere le mie sete e le spezie?»
Lo straniero, di parecchie lune più giovane, si alzò e rispose: «Salute a te, mercante. Sono un pastore. Vengo da quelle colline laggiù, anch'io sono in viaggio per arricchirmi. Proseguendo verso l'alba,troverete una terra rigogliosa, attraversata da un fiume, e una città i cui abitanti sono ricchi ma sempre bisognosi di mercanzie.»
«Non capisco, pastore» disse il mercante, stupito dalla risata del giovane. «Perché ti allontani da una terra così piena di opportunità, dopo aver lottato, come tu dici, su quelle aspre colline? Provo pietà per te, che manchi d'astuzia e non sai riconoscere la ricchezza.»
Il mercante concluse con uno sbuffo, la piuma ondeggiò sul suo copricapo.
«Io, invece, ti invidio» disse il pastore, con leggerezza. «Prima di raggiungere la città dovrai attraversare il deserto di Roq, e lì i predoni ti libereranno dal tuo fardello. Se ci incontreremo di nuovo sarai di certo più povero, ma anche più astuto. Addio!»
Pronunciate queste parole, il pastore si avviò verso il tramonto.
Il mercante si guardò intorno, spaventato. Era convinto di scorgere feroci predoni dietro ogni duna. Una volta tornato alla carovana, fece cenno ai carri di invertire la marcia.

7 commenti:

  1. La paura alle volte decide il destino di interi imperi, figuriamoci poi il destino di un mercante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente decise che, dopotutto, aveva viaggiato troppo!

      Elimina
  2. A metà tra il Corano e Jack Vance. Davvero niente male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi inchino al cospetto dei giganti.
      Per inciso, non ci sei andato lontano.

      Elimina
  3. Buona scrittura, secondo me dovresti svilupparlo. Potrebbe far parte delle Mille e una notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima storia la proporrò alla Bur! :D

      Elimina
  4. Quel pastore è davvero astuto! Non si può dire lo stesso di quel mercante assetato di ricchezze e cieco ai rischi!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...