lunedì 18 novembre 2013

Il futuro dello storytelling

Mi sono buttato nel vortice dello storytelling.
Ecco, l'ho detto.
Cos'è lo storytelling? Come suggerisce il nome, ha a che fare con le storie e con il raccontare. La materia è vasta e interdisciplinare, e non credo di essere il più indicato a parlarne. Quindi, potreste chiedervi, cosa ha a che fare tutto questo discorso con il blog, e perché non pubblichi quei due post che avevi annunciato un mese fa?
Alla seconda domanda posso rispondere con un tranquillizzante: "lo farò". Prima o poi, si intende. Purtroppo non faccio a tempo a scrivere i post con largo anticipo e devo fare i conti con due terribili avversari: i buoni spunti, che vengono quando meno se ne ha bisogno, e il tempo, che frana da sotto i piedi quando più se ne ha bisogno.
Alla prima, rispondo con un video promozionale:


In questi giorni ho deciso di iscrivermi a questo MOOC (Massive Online Open Course) sul futuro dello storytelling. 
Il corso è introduttivo, naturalmente. Il livello delle lezioni non è di ostacolo a chi, come me, conosce giusto un po' la narrativa ma negli ultimi anni ha studiato altro, e allo stesso tempo può fornire ottimi spunti anche a chi lavora come sceneggiatore. La community che si è creata intorno al corso - parliamo di 70000 iscritti, provenienti da tutto il mondo - interagisce in appositi spazi di discussione, relativamente agli argomenti trattati e ad alcune attività creative assegnate per compito. Il corso in sé è costituito da video-lezioni piuttosto brevi, e un numero variabile di approfondimenti (link esterni) e materiale aggiuntivo. Ma anche dalle testimonianze e dalle riflessioni degli altri studenti si può imparare molto.
Il corso è organizzato dall'Università delle Scienze Applicate di Potsdam e ospitato da Iversity, una piattaforma di e-learning che ospita anche altri corsi ed è finanziata dall'Unione Europea.

Perché dunque partecipo a questo MOOC?
Perché è un corso aperto, non semplicemente gratuito. Ed è un buon punto di partenza, ricco di spunti e con un forte focus sullo stato dell'arte e sulle prospettive future.
Ci sono interventi di professori e professionisti dei settori trattati (narrativa, cinema, TV, web).
C'è tanto da imparare dagli altri studenti.
Ma soprattutto, direi il futuro.

Se siete arrivati fino in fondo, e siete interessati, potete iscrivervi anche voi*! Anche se siamo già alla quarta settimana (di 8, io ho iniziato tardi), c'è sempre tempo per registrarsi e dare un'occhiata.
Unica avvertenza, il corso è in inglese e solo le prime lezioni sono sottotitolate.

Edit h.10

Da oggi è aperto il canale youtube del corso! Questo significa che, anche se allo scadere delle 8 settimane non sarà più possibile accedere al corso su Iversity, le lezioni saranno comunque disponibili per future visioni. Credo ci sia solo il quarto capitolo, gli altri saranno caricati a breve.

Edit h.12 circa

No, è solo la seconda parte della stessa mail che ha scatenato il primo edit. Tutti i video sono rilasciati con licenza CC-BY-NC-ND, quindi potete farne ciò che vi pare (quasi) e redistribuirli a piacere.
Ottima mossa.

_______
*
Qualcuno per caso è già iscritto?

11 commenti:

  1. No, purtroppo non sono iscritto. Mi piacerebbe ma il problema è sempre lo stesso: tante cose che mi piacerebbero fare ma troppo poco tempo per stare dietro a tutto quello che si vorrebbe.
    :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco. A guardare i video ci si mette poco, ma a metterci la testa finisce che anch'io sacrificherò qualcosa - magari qualche ora di scrittura.

      Elimina
  2. Oh, wow! Sono subito corsa a iscrivermi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu non farai troppe cose, in questo periodo? :P

      Elimina
    2. Beh, se finisco in un ospedale psichiatrico, saprete il perché. :P

      Elimina
  3. Di fronte a queste iniziative a volte sono curioso, a volte sono geloso del mio punto di vista e del mio modo di vedere le cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel mio caso, la curiosità ha prevalso!

      Elimina
  4. Interessante!!

    Vorrei iscrivermi, ma temo che mi occupi troppo tempo, e sono già molto occupata in questo periodo.
    Quanto tempo ti prende durante la settimana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Variabile. Ho finito i primi due capitoli nel weekend, guardando i video e il materiale aggiuntivo (non moltissimo), prendendo appunti, leggendo qualche discussione e rispondendo in un paio di casi. Da lunedì sono fermo, ma in teoria basta ritagliare mezzora scarsa per le singole unità (ogni capitolo è suddiviso in unità, con video da 5 a 10 minuti). Tutto dipende da quanto vuoi approfondire, seguendo link etc. Discorso diverso per il "compito" della settimana. Questi li ho saltati, perché ho iniziato tardi, ed è un peccato.
      Il sito stima 30 minuti a capitolo (durata complessiva dei video, secondo me anche 1 ora, specialmente se vuoi appuntarti qualcosa) e 4 ore per le attività integrative, quelle che al limite puoi tagliare.
      Nulla ti vieta di seguire il corso con i tuoi tempi, ora che i video saranno disponibili per sempre su Youtube.
      Dai, iscriviti! :)

      Elimina
    2. Ci sto pensando...
      Il fatto è che al momento sono abbastanza impegnata e non so se ho quelle ore da dedicare a questa nuova attività.
      Ci penso, ci penso ancora un pochino! ;)

      Elimina
  5. Il mio inglese molto basic credo sarebbe di grande impedimento e in questo periodo il tempo a disposizione è un impedimento ancora peggiore. Visto che le lezioni sono su YouTube, magari questa estate... sarebbe bello, anche se mi perderei tutta la parte di confronto.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...