giovedì 8 marzo 2012

Un fiore, un racconto

No, niente mimose.
E dato che di questo passo si finisce nel retorico (o nel melenso), ci appiccico un mini racconto, preparato in occasione del concorso del buon Ferruccio.


Fritz Leiber(*)

Saettò fuori all'improvviso, con un balzo dall'ombra dove era appostata. Adesso la preda si trovava fra le sue grinfie.
Lei era irrimediabilmente bella e rotonda, come una palla avvoltolata in una pelliccia, e graziosa a tal punto da dimenticare i suoi istinti predatori. Ma quando attaccava, era inesorabile. E letale.
«Mollala, Tigre! Via di lì!»
Lei alzò lo sguardo, artigliando il trofeo. Mi fissava da due terribili fessure. Cominciò a fare le fusa.
Con un sospiro, mi arresi e l'accarezzai sulla testa.
Tigre si adagiò comodamente sulla pantofola, eliminandomi dal suo mondo felino.

(*)
Mai l'avrei chiamato così, ma le regole erano chiare!

6 commenti:

  1. Bello davvero, questa sarà una gran bella competizione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho avuto tempo di leggere gli altri racconti, ma i partecipanti sono tutti lettori accaniti. Ci sarà davvero una bella competizione!

      Elimina
  2. Che beeeeeeeeeeeello!

    tenero...

    RispondiElimina
  3. Bello e originale e poi il tema "felino" non può che catturare la mia attenzione! In bocca al lupo per il concorso.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...